fbpx
News

Switch2Product: i vincitori dell’edizione 2023

Si è conclusa questa mattina, nella Green House di Deloitte, la fase di selezione della XV edizione di Switch2Product | Innovation Challenge, il programma che valorizza soluzioni innovative, nuove tecnologie e idee d’impresa proposte da studenti, laureati, ricercatori, alumni e docenti provenienti dall’ecosistema del Politecnico di Milano, organizzato da PoliHub – Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano, gestito da Fondazione Politecnico, dal Technology Transfer Office (TTO) del Politecnico e da Deloitte. A partire da gennaio 2024 i team vincitori intraprenderanno un percorso di accelerazione di quattro mesi che a giugno li porterà di fronte agli investitori, in un Demo day che concluderà questa XV edizione.

Anche quest’anno confermate le quattro categorie ispirate alle direttive del NextGenerationEU: Health&Med Tech, ClimateTech & Circular Economy, Industries Transformation, New ways of working and living. I percorsi di accelerazione saranno calibrati sulle specifiche dell’industry di riferimento e sulle necessità di ogni team.

I vincitori

PoliFusion, Efeso, Avertis, BioIn e Neuromorphic Machines sono i team, selezionati dal Politecnico di Milano, che riceveranno il grant S2P da 30 mila euro ciascuno, destinati ad attività di prototipazione e validazione dei progetti.

Deloitte ha deciso di assegnare un contributo economico al merito. Easy Talk Easy Test è il team selezionato per il grant di 30 mila euro.

C.O.M.E.T., Ecosmic e Magic Vision hanno ricevuto i 3 grant di Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi del valore 30 mila euro ciascuno, assegnato ai progetti maggiormente capaci di generare un impatto positivo sul sistema economico locale e di proporre soluzioni in ambito sostenibilità.

Inoltre, INNUANCE e SOTTILE vincono la possibilità di accedere alle selezioni finali di RedZone, il percorso di accelerazione tecnologica all’interno degli Open Labs di SAES.

Bugnion Spa e RPLT offriranno servizi di supporto specifici per i team che ne faranno richiesta: la prima, Bugnion, per quanto attiene la tutela e la valorizzazione della Proprietà Intellettuale, nell’ottica di proteggere i valori e il sapere delle imprese nel percorso di crescita; la seconda, RPLT, affronta il tema della Proprietà Intellettuale sotto il profilo legale, in ottica tanto della sua protezione che della sua valorizzazione, e affianca i team nella fase genetica di costituzione delle newco nonché di loro finanziamento in ambito Venture Capital, oltre che in tutti gli aspetti commerciali.

Infine, nel corso dell’accelerazione, i Growth Partner come Bio4Dreams, Fondazione Golinelli, GDMH – Gemelli Digital Medicine & Health, IFT CNR, Nemo Lab, NLC Venture Building e Simbiosi – forniranno servizi on demand attivabili dai team accelerati, così come il Service Partner Smart Revolution.

Tutti i team selezionati sono poi invitati a partecipare al Programma di Accelerazione imprenditoriale della durata di quattro mesi, realizzato da PoliHub, che partirà a gennaio 2024 e li accompagnerà nelle fasi più importanti di validazione di mercato.

“Dalla paura di fallire alla voglia di provare, non sempre è facile per gli aspiranti imprenditori tentare la strada della startup, specie nei settori più innovativi e meno scontati. L’Italia è al 7° posto in Europa in termini di pubblicazioni accademiche, ma al 30° nel Global Innovation Index. Il ruolo dell’università è centrale nel ridurre questa distanza. Non si limita, per quanto fondamentale, a fornire una formazione di base adeguata e infrastrutture di sostegno allo sviluppo di nuove idee, quali gli incubatori, ma a queste si aggiunge la capacità di creare contesti sicuri e affidabili in cui misurare il valore delle proprie intuizioni. Questa è S2P, una scommessa che il Politecnico di Milano gioca da quindici anni grazie al sempre maggior coinvolgimento delle imprese e delle istituzioni”, commenta Donatella Sciuto, Rettrice del Politecnico di Milano.

“La quasi decennale partnership di Deloitte con PoliHub e Politecnico di Milano è figlia della nostra ostinata convinzione che il futuro del nostro sistema Paese si giochi su collaborazioni simbiotiche come quelle tra impresa e accademia che aiutino i nostri ricercatori a pensare sempre più in grande, su nuove e diverse dimensioni per promuovere sempre di più la ricerca scientifica e generare una nuova generazione di imprenditori che contribuiscono alla crescita sostenibile e all’innovazione nel panorama italiano”, afferma Gabriele Secol, Partner di Officine Innovazione.

“Negli ultimi 5 anni, Switch2Product ha attirato 1050 progetti, erogato 2 milioni in grant, raccolto dagli investitori oltre 40 milioni di euro. Tutto questo ha portato alla creazione di 50 nuove imprese che hanno generato centinaia di nuovi posti di lavoro, altamente qualificati”, dichiara Andrea Sianesi, Presidente di PoliHub. “Quando guardiamo al trasferimento tecnologico inteso come supporto alla nascita di nuove startup, questi sono i numeri che mi rendono orgoglioso di contribuire insieme al Politecnico di Milano a costruire un nuovo futuro industriale per il nostro Paese”.


I team vincitori

Health&Med Tech

  • C.O.M.E.T. (Custom Organic Membrane Engineered Transducers) – design di molecole come piattaforma tecnologica per fotofarmacologia
  • PhiCube – dispositivo robotico portatile e adattabile per la riabilitazione bilaterale degli arti superiori, ideale per la teleriabilitazione dei bambini
  • Avertis – screening del tumore seno basato sull’intelligenza artificiale che offre analisi precise e personalizzate per risultati rapidi e accurati
  • Insight – endoscopio intelligente con sensori e moduli di AI che offre rilevamento delle lesioni, biopsie virtuali e ricostruzione in 3D
  • SegMentor – piattaforma AI automatizzata per la chirurgia ortopedica che unisce ricostruzione 3D e supporto nella pianificazione pre-operatoria
  • BioIn FuturePrinting BioInnovation – tecnologia per la chirurgia vascolare che attraverso il 3D bioprinting rigenera vasi arteriosi su misura, in modo personalizzato e accessibile

ClimateTech & Circular Economy

  • Hyper Wind Turbine – tecnologia che migliora l’efficienza delle turbine eoliche attraverso un sistema di Active Flow Control sulle pale, riducendo il costo di produzione dell’energia eolica LCOE
  • PoliFusion – software di validazione numerica della tritium breeding blanket, componente base dei reattori nucleari a fusione in corso di sviluppo in Europa e USA
  • Innuance – processo di tintura sostenibile per lana, cotone e poliammide con coloranti alimentari che crea un impatto positivo per l’ambiente, i lavoratori e i consumatori finali
  • Oyster2Life – progetto di creazione di reef utilizzando i gusci di ostriche e molluschi scartati dall’industria per rivitalizzare l’ecosistema marino e contrastare il problema dell’erosione costiera
  • Efeso – nuovi materiali e dispositivi per sviluppare componenti elettronici green a ultra-basso consumo
  • SOTTILE – tegola fotovoltaica composta da elementi modulari in plastica riciclata e laminati fotovoltaici, che assicurano una totale integrazione architettonica
  • Wafusoluzione che permette di rilevare e risolvere le inefficienze della rete idrica tramite un’infrastruttura per la telelettura dei consumi in simbiosi con il network di negozi del territorio

Industries Transformation

  • Ecosmic – soluzione che riduce la perdita di ricavi associata alla gestione del traffico spaziale, attraverso un modello operativo basato su software che può essere incorporato nei satelliti
  • GraphiCore – sistema innovativo di presa a vuoto per la manutenzione e lo smantellamento dei reattori nucleari moderati a grafite di vecchia tipologia e di quarta generazione
  • Neuromorphic Machines – chip, ispirati al funzionamento del cervello, che integrano l’AI per fare edge computing dove oggi non è possibile, senza batteria, riducendo consumi e impatto ambientale
  • MONIMEDS – piattaforma di aggregazione e analisi dati per prevenire proattivamente i malfunzionamenti dei dispositivi medici
  • YAOSC – applicazione basata sull’intelligenza artificiale, facile da usare e plug&play per la programmazione di robot senza codice, integrabile nella maggior parte degli ecosistemi di robotica
  • Billding – piattaforma che offre ai consumatori un pacchetto modulare e completo di servizi domestici
  • FAST Aerospace – HyperDart è un vettore di lancio sostenibile e riutilizzabile per piccoli satelliti in grado di decollare da piste convenzionali che garantirà flessibilità e reattività senza precedenti, democratizzando l’accesso allo spazio


New ways of working and living

  • Magic Vision – software che utilizza l’AI e la computer vision per permettere ai caretaker di monitorare le persone anziane e fragili, nel contesto di abitazioni private e case di riposo, avvertendo tempestivamente in caso di situazioni di pericolo
  • Easy Talk Easy Test – software AI che analizza e valuta le conoscenze linguistiche e fonetiche attraverso un test orale automatizzato guidato da un voicebot
  • Sonic – tecnologia per l’invecchiamento dei distillati che accelera senza composti chimici quello che avviene in botte
  • Book Studysuite – study planner flessibile e coach personalizzati che sfruttano l’AI per massimizzare l’apprendimento degli studenti
  • Appart – app che sfruttando l’AI stabilisce il merito creditizio dei potenziali inquilini prima che vengano in contatto con i proprietari e facilita l’incontro di domanda e offerta di camere

Author

admin